Come pulire la stufa a pellet
Come pulire la stufa a pellet
    Consigli dai Nostri Esperti    0 Commenti
Come pulire la stufa a pellet

Come pulire la stufa a pellet prima dell’accensione invernale

Bentornato sul nostro blog

Oggi voglio affrontare un argomento molto importante in vista del freddo che arriverà: come pulire la stufa a pellet prima dell’accensione invernale.

Come ben sai, una corretta manutenzione della stufa garantisce una migliore qualità dell’aria nell’ambiente e una minore probabilità di guasti della stessa stufa.

Di seguito troverai istruzioni e consigli sulla pulizia della stufa a pellet.

Quando pulire la stufa a pellet

Cominciamo nel distinguere tra pulizia ordinaria e pulizia straordinaria.

Pulizia ordinaria

La pulizia ordinaria della stufa a pellet va effettuata periodicamente, è consigliabile effettuarla dopo ogni utilizzo.

Per procedere alla pulizia ordinaria, devi dotarti di un bidone aspiracenere e un kit per la pulizia della canna fumaria.

La pulizia ordinaria prevede:

-       la pulizia della vaschetta della cenere;

-       la pulizia del braciere;

-       la pulizia degli scambiatori termici.

Se la tua stufa non dispone della funzione di pulizia automatica, bisogna procedere alla pulizia manualmente.

Per prima cosa, accertati che la stufa sia spenta e che tutte le sue componenti siano fredde. Una volta assicurato che siano presenti le condizioni citate, bisogna liberare la camera di combustione dai residui di cenere generati dal pellet.

Per una corretta e semplice manutenzione della stufa a pellet, come già detto, hai bisogno di un bidone aspiracenere, utile e comodo strumento per aspirare la cenere senza disperderla nell’ambiente. Puoi scegliere il tuo aspiracenere tra i nostri modelli, troverai sicuramente quello più adatto a te.

Anche la parte esterna della stufa va pulita, ricordati di utilizzare solo panni asciutti ed evita di utilizzare acqua e detergenti aggressivi che potrebbero danneggiare la superficie e la verniciatura.

Pulizia straordinaria

La pulizia straordinaria della stufa a pellet, prevede dei passaggi non proprio agevoli ed è consigliabile avvalersi delle prestazioni un tecnico qualificato.

Se vuoi pulire autonomamente in modo approfondito la tua stufa devi procedere alla:

-       pulizia dei condotti di scarico e della canna fumaria;

-       pulizia del condotto della cenere;

-       pulizia della camera degli scambiatori.

Pulizia dei condotti di scarico e della canna fumaria

La manutenzione dei condotti di scarico e della canna fumaria, deve essere svolta una volta all’anno secondo la normativa UNI 10683 e deve essere effettuata da personale qualificato. Se vuoi cimentarti nel fai da te, puoi acquistare un kit pulizia con funzionamento molto simile a quello della pulizia delle ciminiere dei camini.

Il nostro consiglio è sempre quello di affidarti a personale qualificato e certificato.

Pulizia del condotto della cenere

Per una corretta pulizia del condotto della cenere, il nostro consiglio è sempre quello di affidarti a personale esperto e qualificato. Ad ogni modo, devi accedere al condotto della cenere estraendo completamente il serbatoio. Se non vuoi estrarre il serbatoio, è sufficiente rimuovere i residui che potrebbero ostruire il passaggio della cenere. Ricordati di pulire anche i condotti in modo da non farli ostruire ostacolando il passaggio dei fumi.

Pulizia della camera degli scambiatori

Lo scambiatore termico andrebbe pulito ogni mese. È sufficiente estrarre il braciere in ghisa ed aspirare tutti i residui di cenere e fuliggine presenti.

Una volta terminata la pulizia, sei pronto a goderti il calore naturale della tua stufa a pellet.

Se sei ancora indeciso su che modello di stufa a pellet acquistare, nel nostro catalogo puoi scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Per qualsiasi informazione, contattaci sul nostro form contatti oppure al 345 4669627 anche su WhatsApp, ti aspettiamo.

Condividi:

Lascia un commento

* Nome:
* Email: (non pubblicato)
   Sito web: (URLhttp://)
* Commento:
CAPTCHA